SIAMO STATI TROPPO MISTERIOSI ?

Il mistero stimola la curiosità ma.. è giusto anche fornire risposte !

Qui di seguito trovate una raccolta di domande "tipiche" e, più in basso, una legenda di termini "tecnici" per i meno esperti.

15 DOMANDE TIPICHE :

1. Quanto costa un sito ?
Chiedere "quanto costa un sito?" è come entrare in un concessionario multimarca e chiedere "quanto costa un'auto?" Molti sono i fattori determinanti, ma è comprensibile che il cliente voglia delle cifre. Possiamo affermare che di media un nostro sito, venga a costare 1900 Euro. Questo include tutto: dalla prima uscita del nostro tecnico, alla registrazione del dominio, l'acquisto dell'hosting presso i provider, lo sviluppo da parte nostra fino all'effettiva messa on-line.

Tendiamo a fare un "forfait" e considerare il progetto nella sua totalità, senza "contare le pagine" o cose simili. Ovviamente vi sono casi in cui un piccolo rincaro è necessario (soocietà che necessitano di fotoritocco alle proprie immagini, ricostruzione in vettoriale del marchio aziendale ecc ecc)
2. Quanto tempo ci vuole ?
Il tempo (medio) per la realizzazione di un sito è di 3 settimane circa. Tale tempistica viene calcolata dal momento in cui la creazione vera e propria del sito può avere inizio (quindi dopo aver scelto il nome ed acquistato il dominio). Alcune variazioni sono contemplabili.. correlate alle motivazioni più disparate (mancata consegna materiale da parte del cliente, problematiche riguardo al server, altro).
3. Dipenderemo in qualche modo da voi?
Nel modo più assoluto NO. Non sopportiamo chi custodisce gelosamente (e scorrettamente) gli accessi per mantenere i propri clienti al guinzaglio! Su vostra richiesta (senza doverci pregare) potrete avere tutto quello che desiderete: accessi FTP, database, gestione.. Avete un dipendente, un parente.. un "amico del compagno di banco di vostra cugina che ora ha una figlia grafica" che vi effettua modifiche per 1 Euro all'ora? Nessun problema! Passiamo il testimone. Allo stesso modo potete anche scegliere di cambiare i provider richiedendo a loro gli auth-code necessari, per poterlo migrare ovunque preferiate.
4. Possiamo modificare il sito autonomamente ?
Certo. Tutti i nostri siti sono dotati di un lato gestione al quale si accede con nome utente e password. Riceverete il link con gli accessi e una breve spiegazione su come modificare le pagine, le quali dispongono di un editor, piuttosto intuitivo. Ovviamente, una volta nella gestione, occorre prestare attenzione a non cancellare/modificare elementi erroneamente. Per modifiche più complesse potete richiedere interventi dei nostri tecnici. Sono possibili anche soluzioni alternative, quali richiedere un mini-corso. Oppure di affidare le modifiche a noi, qualora non aveste il tempo necessario da dedicare.
5. Avete un portfolio?
La nostra politica aziendale è quella di difendere i nostri Clienti. In un'epoca in cui vi è crescente cura per la privacy, una grande azienda potrebbe non essere felice nel far sapere da chi ha fatto realizzare il proprio sito e (conseguentemente) la cifra spesa... 
6. Vedremo un'anteprima ?
L'unica costante nei siti che realizziamo è la "pulizia". Pulizia a livello estetico/stilistico ma anche a livello di navigabilità e menu. Tutto il resto è una variabile: quello che verrà realizzato terrà conto della vostra identità, i vostri colori aziendali, il target di destinazione, il settore d' appartenenza ecc ecc  Questo perchè esistono delle regole concettuali. Se entraste nel sito di un dentista (ad esempio) vi aspettereste un fondo nero e delle scritte rosse? Sarebbe aggressivo, inappropriato. darebbe un'idea di ansia e scarsa igiene. Esempi a parte.. ciò che verrà realizzato sarà GIUSTO e corretto. E se non dovesse piacervi.. ? Su un acconto di euro 300,00 viene creata una bozza (un'immagine statica, non navigabile). Se approvata il lavoro prenderà inizio ed il prezzo della bozza/anteprima verrà scalato dal totale preventivato. Se siete rimasti insoddisfatti dalla prima, potete fornire maggiori informazioni su come "aggiustare il tiro" e richiedere una seconda bozza, al costo di 250Euro.
7. Quale materiale serve ?
Spesso i clienti non hanno un'idea concreta di cosa serva. Molto schematicamente potremmo separare le cose tra "idee" e "materiale". Per quanto riguarda le "idee" occorre partorire un nome (ed eventuali varianti - in caso la prima scelta fosse impegnata). Il fatto che non troviate nessun nome on-line con quel titolo non significa sia disponibile. Poi bisogna avere un'idea della struttura. Una struttura tipica potrebbe essere esempio: home, chi siamo, la storia, i prodotti, dove siamo, contattaci. Insieme al nostro grafico valuterete cosa inserire esattamente nelle pagine. Per quanto riguarda il "materiale", dovrete preparare i testi per le varie sezioni e raccogliere il materiale fotografico che avete già a disposizione. Vi sapremo consigliare sulla lunghezza ideale dei testi, potremo fornire anche una revisione e valutare insieme a voi se le fotografie siano all'altezza, se necessitino di photo-editing, se sia meglio acquistarne presso agenzie o se sia necessario avvalersi di un fotografo professionista per degli scatti ex-novo.
8. Offrite anche altri servizi grafici?
Certamente. Forse il sito internet è il progetto più stimolante, a livello grafico, in quanto richiede la compartecipazione di varie risorse. Ovviamente possiamo offrire queste capacità anche singolarmente: dalla creazione di loghi, alla revisione dei testi, passando per fotoritocco di immagini, disegni in vettoriale, fotografie ecc 
9. Realizzate anche e-commerce ?
Per comodità e gestione interna dei lavori attualmente abbiamo preferito di NON FORNIRE siti di compravendita on-line. Questo anche perchè, spesso, chi commissiona un e-commerce è propenso a pensare che stia compiendo un grosso investimento (in senso economico o anche logicistico: si pensi alle foto, le descrizioni ed eventuali varianti dei prodotti, pesi, dimensioni ecc), convinto che sia sufficiente impegnarsi ora. È bene però pensare che il sito non è eterno, e un eventuale suo aggiornamento potrebbe rendere molto difficile (economicament/tempisticamente/logisticamente) portare con sè "tutto questo fardello". È possibile però allacciare il proprio sito ad una piattaforma esterna (amazon, ebay, etsy o altro..), delegando cosi esternamente tutto il sistema carrello/pagamento, calcolo spedizioni ecc.
10. Abbiamo già un sito (/dominio registrato). Risparmiamo?
Non necessariamente. Siti gestibili, attuali a livelli di codice, hanno delle esigenze particolari (hosting linux, php 5.3 o superiore supportato, php mysql...). Quindi occorre valutare cosa voi effettivamente abbiate. In alcuni casi può essere un vantaggio in termini di tempo e per i motori di ricerca. In altri casi no.. Nel caso il vostro server non abbia le giuste caratteristiche per sviluppare un sito di ultima generazione dovrete richiedere ai vostri provider una modifica (o upgrade) del servizio o trasferirvi presso altri provider (forniti da noi, oppure scelti da voi)
11. Vi occupate di indicizzazione ?
Crediamo fermamente nella "settorializzazione" e nelle specializzazioni. Nei nostri siti includiamo già gli strumenti base: un codice ben formulato e gradito ai motori di ricerca, l'elenco keywords (parole chiave) e la description. Per un'indicizzazione vera e propria passiamo il testimone a società che si occupano appositamente di quello. Suggeriamo comunque a tutti i nostri clienti di non affidarsi esclusivamente ad un "successo pagato", perchè dipenderà sempre da una spesa. Le scorciatoie.. non pagano. Pensate ad un culturista che assume doping ed uno onesto e sano che si allena per anni. Da nostra esperienza personale un sito che viene suggerito tra i primi in quanto pagante, verrà subito declassato non appena terminerà le sponsorizzazioni. All'opposto un sito che ha ottenuto molte visite genuine cresce lentamente ma difficilmente perde la posizione guadagnata. Come fare visite genuine? Marketing: incuriosite i clienti nei vostri stampati.. non dite "tutto". Fate visitare il sito. Linkatelo il più possibile ecc ecc. Un motore di ricerca non sa se voi effettivamente valiate o meno ma.. se una quantità elevata di persone vi cerca e visita.. ovviamente sarà propenso a portarvi tra i primi risultati ! 
12. Accettate ogni richiesta?
Preferiamo precisare che ci riserviamo il diritto di esulare richieste di siti che comporterebbero un eccessivo dispendio di risorse. Questo indipendentemente dal vostro budget: abbiamo riscontrato che lavorazioni troppo lunghe portano, col tempo, ad un calo di verve e creatività.
La maggior parte delle volte il tecnico che vi raggiungerà in sede sarà in grado di valutare autonomamente (ed immediatamente) la fattibilità del lavoro. Se così non fosse si interfaccerà con il resto dell'organico (grafici/programmatori) ed otterrete una risposta nel giro di pochi giorni dall'incontro.  
 
13. Come funzionano i pagamenti?

La bozza/anteprima viene sempre pagata in anticipo. A metà lavori (nome registrato, piattaforma online in stato "grezzo", quindi ancora priva di contenuti) viene richiesto un accounto pari alla metà della cifra totale pattuita inizialmente. A fine lavori (sito online) viene richiesto il saldo, che sarà quindi pari alla metà dell'importo totale, meno il prezzo sostenuto dal cliente per la bozza. Questo avviene per la prima bozza. Se richiederete varianti di bozze/anteprime, ognuna avrà un costo individuale (di 250Euro). I pagamenti avvengono tramite bonifico bancario, in rimessa diretta per gli acconti e a 30giorni per il saldo.

14. AGGIORNAMENTI CORE / sicurezza
Nel momento in cui il sito viene consegnato sarà perfettamente in linea con il "linguaggio" utilizzato dai server. Ma ogni cosa "all'avanguardia" col passare del tempo, diviene obsoleta.  Pensate al mercato automobilistico: oggi dal concessionario trovate un'auto dotata di comfort, tecnologie e classe d'inquinamento che tra alcuni anni saranno sorpassate. Il cliente può richiedere che il proprio sito venga nel tempo "aggiornato", oppure che stia on-line "finchè funziona". È difficile fare fornire una stima sulla presunta longevità e la scelta tra i due atteggiamenti non è così scontata, ma il nostro tecnico saprà consigliarvi o rispondere ai vostri dubbi.
15. Vorrei chiamare il mio sito in un certo modo.. posso?
Un errore tipico è credere che un nome dominio sia disponibile solo perchè non risulta nulla on-line con quel nome. Potrebbe essere occupato e non disponibile. Per verificare l'effettiva disponibilità del nome che avete in mente, suggeriamo di utilizzare register.

Non sei pratico e fatichi a comprendere le risposte?

TERMINI TECNICI UTILIZZATI

SERVER0
HOSTING1
CMS2
PROVIDER3
INDICIZZAZIONE4
TEMPLATE5

SERVER

Il server è, a tutti gli effetti, un computer, il quale non viene utilizzato per le solite funzioni, bensì con lo scopo di "ospitare" e "tenere online" una certa quantità di siti. In casi particolari, come i social network che richiedono molta banda, traffico ecc si utilizzando dei server propri, in gergo "dedicati" (i quali ovviamente hanno un costo notevolmente superiore). I siti "normali" invece utilizzano quello che è chiamato "shared hosting", che, come suggerisce il nome, è un hosting condiviso. 

HOSTING

Potete pensare all'hosting come uno "spazio" (virtuale) in affitto. Uno spazio che ha un canone annuo e che è dotato di varie caratteristiche: la dimensione, i settaggi del server su cui si trova, la quantità di traffico/banda supportata ecc. Il traffico è legato alla quantità di dati che passano.. una pagina che contiene 100 foto pesanti, visualizzate da 1000 persone al giorno, ovviamente richiede più energie di uno molto leggero e scarasamente visitato. Ogni server ha un "up-time" (generalmente sul 99%) ovvero un tempo in cui il sito è effettivamente online e raggiungibile. Momenti "down" sono da considerarsi normali (per manutenzione, inconvenienti ecc). Una metafora che utilizziamo spesso è la seguente : "se l'hosting è un capannone, il dominio è la via in cui si trova il capannone". Il "nome" è - detto volgarmente - il "www...........

CMS

Un c.m.s. è un sito il quale permette all'utente (amministratore) la gestione dei contenuti, tramite una piattaforma editor raggiungibile con area riservata. I c.m.s. attualmente più diffusi sono Wordpress (spesso chiamato semplicemente WP ) e Jooomla.

PROVIDER

Il provider è semplicemente la società che fornisce l'hosting e alla quale si paga, annualmente, il servizio. I provider (a parte rari casi) non sono chi , fisicamente, crea il sito. Anche nel nostro caso, ci rivolgiamo a dei provider di fiducia. Come specificato nelle FAQ, potete cambiare provider liberamente. Non abbiamo nè provvigioni nè tornaconti personali. Anche fatture da loro emesse verranno pagate da voi direttamente a loro, senza alcun ritorno economico da parte nostra.

INDICIZZAZIONE

Serie di azioni che portano un sito ad essere mostrato più spesso tra i risultati di ricerca e, conseguentemente, più visitato dagli utenti.

TEMPLATE

Il template è una sorta di "veste grafica". Per non dover creare tutto da zero, si utilizza un modello base, il quale poi viene modificato e personalizzato per raggiungere l'aspetto desiderato. Una volta raggiunto il giusto stile, si crea la struttura (menu con i vari collegamenti) ed inviene viene "popolato", ovvero riempito di contenuti (foto, testi ecc)